1. Il dolore è l’ultimo sintomo di una disfunzione

La mancanza di dolore non significa salute. La schiena di un paziente è spesso ristretta o instabile per mesi o anni prima che si presenti come un problema doloroso. Gli antidolorifici possono aiutare il dolore, però spesso la disfunzione che lo causa persiste. La chiropratica agisce alla radice del problema eliminando le possibili cause.


2. Gli atleti usano la chiropratica non solo per l’infortunio occasionale, ma per sentirsi meglio e per incrementare la loro performance

Gli atleti scelgono i chiropratici perché siamo specialisti del movimento. I chiropratici erano alle olimpiadi a Bejing, e molti atleti d’elitre (Michael Jordan, Tiger Woods, Michael Phelps, Tom Brady, Evander Holyfield, and Arnold Schwarzenegger) sono orgogliosi pazienti chiropratici. Oggigiorno è normale che atleti e squadre tengano un chiropratico vicino per prevenire infortuni, velocizzare i processi di ricupero, aumentare equilibrio e controllo, e per quindi avere un vantaggio competitivo.


3. Il corpo non funziona come un insieme di organi differenti, ma come un unico sistema che funziona in modo ottimale quando controllato da un sistema nervoso bilanciato

I nervi che controllano ogni funzione del vostro corpo originano nel midollo spinale. Durante il loro viaggio, la loro trasmissione può essere disturbata se le articolazioni della colonna spinale attorno non si muovono correttamente (subluxation). Rimuovendo le subluxation, il vostro sistema nervoso può lavorare meglio, e di conseguenza tutto il vostro corpo può funzionare in armonia.


4. Il chiropratico non guarisce, aiuta il vostro corpo a farlo

Ogni uomo ha in sé il potenziale per guarire. Il chiropratico ne favorisce lo sviluppo. Come chiropratici, noi crediamo che il corpo si è un perfetto organismo e che abbia una sua inerente capacità di auto-guarigione. Noi non trattiamo malattie, ma la persona.


5. La chiropratica è per tutte le età

Tanti anziani non sanno che la chiropratica può aiutarli non solo portando sollievo dal dolore, ma anche migliorando l’escursione articolare, equilibrio e coordinazione e diminuendo la degenerazione articolare. Inoltre, non c’è paziente troppo giovane per la chiropratica! Molti genitori portano i loro figli dal chiropratico per supportare uno stile di vita sano e per incoraggiare un sano sviluppo del loro sistema nervoso.


6. Sappiamo non solo riguardo la vostra schiena

Queste sorprende molte persone! Non molti sanno che i chiropratici possono dare consigli su nutrizione, fitness, ergonomia e stile di vita, screening per condizioni non muscolo-scheletriche e indirizzare i pazienti verso altri specialisti quando necessario.


7. La chiropratica può aiutarvi ad ammalarsi meno

Studi hanno indicato che ricevere trattamenti chiropratici regolarmente aiuta a ridurre la produzione di mediatori anti-infiammatori associati con danni ai tessuti e dolore. Inoltre,  sembra che aiuti anche la produzioni di complessi immuno-regolatori necessari per un sistema immunitario ottimale. Con un sistema immunitario funzionante, ci si ammala meno e si vive meglio.


8. “Dovrai andarci per sempre” è un mito

Forse vorrai andare dal chiropratico per sempre dopo che avrai iniziato perché non sapevi quanto si sta bene dopo un trattamento, ma il tuo dottore non si aspetterà che tu continui ad andare anche quando i sintomi sono spariti. Come dal dentista, il mantenimento ed il check-up è sempre consigliato per evitare ricadute, e molti pazienti decidono di visitare il loro chiropratico regolarmente per quella che si chiama terapia di mantenimento. La scelta risiede sempre nel paziente!


9. Le manipolazioni non fanno male

La manipolazioni non dovrebbero mai essere dolorose ed è essenziale la comunicazione fra paziente e chiropratico così che il dottore sappia quando adattare le sue tecniche tenendo in considerazione le esigenze e preferenze del paziente stesso.


10. I pazienti che rispondono meglio alla chiropratica sono quelli che accettano responsabilità riguardanti la loro salute

È estremamente importante che i pazienti accettino responsabilità riguardo la loro salute. Nella maggior parte dei casi, il mal di schiena non nasce in una notte, e non andrà via in una notte. Certamente il chiropratico è presente per velocizzare il processo di guarigione attraverso i trattamenti e per offrire consigli professionali ed esercizi a casa; ma per ottenere migliori risultati è indispensabile un lavoro di squadra!